Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Utilizzando il nostro sito approvi l'utilizzo dei cookie sul tuo device.

Il nostro blog

Work positive!

Blog di informazione su stress e benessere nelle organizzazioni di lavoro


 

Piccoli passi verso una nuova idea di benessere?

Crediamo che per misurare il benessere di una nazione sia importante considerare indicatori "immateriali" legati più al capitale umano e psicologico che a quello economico...Speriamo finalmente di essere nella giusta direzione...

http://www.repubblica.it/economia/2010/12/28/news/istat_paniere-10635025/?ref=HREC1-7

Leggi tutto...

Great Place to Work

E' uscita la graduatoria del 2010 di Great Place to Work: luoghi "belli" per lavorare.

http://job24.ilsole24ore.com/news/Articoli/2010/12/apre-greatplace-13122010.php?uuid=d95a82a0-06ac-11e0-9c4b-cb4d7b98b6c2&type=Libero

Leggi tutto...

Orientamento al lavoro e benessere

Si è svolto a Monza il convegno sulle politiche di orientamento organizzato da Cisl-scuola. Abbiamo partecipato con un intervento sul tema dell'orientamemento come strumento di promozione e mobilità sociale.

Leggi tutto...

Orientamento e benessere

Il tema dell'orientamento nei contesti scolastici risulta determinante per promuovere il benessere delle giovani generazioni e, insieme a loro, della comunità a cui appartengono. Se ne parla domattina a Monza.

http://monza.cislscuolalombardia.it/images/stories/Programma_Convegno_09-12-2010.pdf

Leggi tutto...

rapporto censis:siamo senza desiderio!

La fotografia scattata dal rapporto Censis è inquietante anche se francamente non sorprendente: dal nostro piccolo osservatorio di professionisti della formazione è da tempo che registriamo una crescente perdita della capacità di investire la vita lavorativa e non della dimensione desiderante. Le persone sembrano aver dimenticato cosa voglia dire desiderare davvero perchè schiave della "dittatura del desiderio": il desiderio si è trasformato in bisogno, in diritto..."tutto ciò che voglio deve trovare soddisfazione per il fatto stesso che lo voglio"...

Leggi tutto...

Resilienza Organizzativa

Il concetto di Resilienza Organizzativa può indicare sia la capacità di resistere ad eventi distruttivi che alcune organizzazioni dimostrano, sia la capacità delle organizzazioni stesse di promuovere nei propri membri competenze di resilienza. E proprio quest’ultima accezione ci pare oggi quanto mai interessante: avere persone resilienti, cioè capaci di non soccombere di fronte accadimenti traumatici, ma anzi di uscire rafforzati da tali prove, sembra oggi – in una congiuntura critica, dominata da insicurezza e scarsità di risorse – un vero e proprio must. Nella nostra esperienza la valutazione dello stress lavoro-correlato, se realizzata in modo adeguato, può essere una grande occasione di avviare un efficace intervento di promozione della resilienza organizzativa.

Leggi tutto...

Formazione vs precarietà

Quanto l'apprendere favorisce il benessere? La questione risulta decisiva in quest'epoca definita dalla cifra della precarietà.


Leggi tutto...

Esiste un'Happynomics?

Per il Financial Times è inutile e ridondante ricorrere a termini quali felicità e benessere soggettivo volendo occuparsi di indicatori statistici del benessere nazionale. Certo è che il PIL da tempo ha mostrato i suoi limiti e se anche possiamo trovare un po' sopra le righe la proposta del Buthan di considerare un indice di Felicità Interna Lorda, invece che di Prodotto Interno Lordo, crediamo che sia importante andare a considerare indicatori immateriali più legati al capitale umano e psicologico, che a quello economico. Certo forse non è questione da economisti.

 

Leggi tutto...

News

Wellatwork e la nuova grande trasformazione del lavoro

Il prossimo 10 novembre, alle ore 16,30, Wellatwork sarà presente al tavolo su Wellness at Work e ambiente: verso un nuovo concetto di sostenibilità del lavoro che si svolgerà nell'ambito della pre-conference del VII convegno internazionale ADAPT presso l'Università degli Studi di Bergamo.

Tratteremo di come la cura psicologica sia un ingrediente essenziale del benessere di persone e imprese e come il nuovo contesto del welfare aziendale rappresenti un fattore importante per costruire una nuova alleanza per l'engagement e la produttività dei lavoratori.

Orientamento alla scelta universitaria

In collaborazione con l'Università Cattolica di Milano, Wellatwork ha avviato una attività di orientamento alla scelta universitaria per gli studenti delle scuole medie superiori. Il nostro intervento prevede un'attività di informazione sull'università e sui criteri di scelta, un test circa le proprie risorse psicologiche e motivazionali, un colloquio personale. L'intervento è realizzato sia nel contesto della programmazione scolastica (a Milano stiamo lavorando con il Liceo Classico Statale Beccaria, con il Liceo Scientifico Statale Bottoni, con l'Istituto Paritario Gonzaga), sia a livello individuale.

Per conoscere meglio il nostro approccio, nella pagina La versione di Gheno potete trovare i nostri clip sul tema dell'orientamento.

e-book POTERE PERSONALE

Disponibile su itunes store l'e-book Potere Personale. Nel booklet Stefano Gheno conduce il lettore in un personale percorso di sviluppo del proprio self-empowement, attraverso letture suggestive e semplici esercizi. Il nostro e-book è stato pensato come un primo avvicinamento al self-empowerment come metodologia di sviluppo personale. Quindi, keep calm and self-empowerment!

Improvvisazione e team building 

Well At Work & Associati ha avviato una collaborazione con il duo comico Bove & Limardi per la realizzazione di workshop per il team bulding. Il contributo portato dai due attori riguarda - in particolare - l'utilizzo dell'improvvisazione teatrale come strumento formativo. Improvvisare non significa fare "in qualche modo", ma piuttosto ci aiuta ad essere più capaci di ascolto e di osservazione, in modo da poter rispondere in modo efficace all'imprevisto. Sviluppare la capacità di improvvisare, quindi, aggiunge alle risorse personali e di team una flessibilità "creativa".